Questo sito utilizza dei cookie per darvi un'esperienza migliore: Quando ci navigate, consentite al loro utilizzo. Si desiderate saperne di più, visitate la nostra pagina web! Informativa sulla privacy
Accetto
+351 239 497 280
Trattamenti

Iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo (ICSI)

Iniezione intracitoplasmatica dello sperma (ICSI)
L'Iniezione Intracitoplasmica dello Sperma (ICSI) è l'iniezione di un singolo spermatozoo all'interno dell'ovocita, dando così vita a un embrione. Una volta formato, l'embrione è trasferito nell'utero seguendo un processo similare a quello adoperato per la FIV.

Gli ovociti sono raccolti dalle ovaie e fertilizzati in laboratorio, fuori dal corpo della donna. L'ICSI è di solito indicata nei casi di oligospermia severa (numero di spermatozoi molto basso nell'uomo) o se c'è assenza di fertilizzazione nei tentativi precedenti di FIV classica. Per eseguire una ICSI, un solo spermatozoo per ogni uovo è necessario, mentre nella FIV classica tra 50.000 e 100.000 spermatozoi sono necessari. Un volta ottenuta, gli embrioni sono trasferiti nell'utero della donna per l’annidamento che condurrà alla gravidanza.

L'ICSI è raccomandata in situazioni dove ci sono alterazioni dello spermiogramma (numero, motilità e/o caratteristiche morfologiche dello spermatozoo) concentrazioni elevate di anti-corpi anti-sperma, documentazione di bassa fertilizzazione durante i tentativi di FIV classica); utilizzo di sperma congelato, disordine di eiaculazione (eiaculazione retrograda) o utilizzo di spermatozoi testicolare o da epididimo (Sperma reperito chirurgicamente)

L'ICSI è particolarmente indicata nelle situazioni in cui per qualsiasi ragione patologica, gli spermatozoi non possono penetrare l'ovocita oppure quando gli spermatozoi possiedono una morfologia anomala. Nei casi in cui la riserva ovarica della donna è bassa, dove il numero degli ovociti ottenuti è uguale o inferiore a 4, è preferibile di procedere all' l'ICSI, piuttosto che alla FIV classica, poiché il fallimento totale o parziale della fertilizzazione nella FIV classica potrebbe mettere a rischio tutto il trattamento. Nel 1992, il trattamento d’infertilità ha conosciuto una vera rivoluzione grazie a una nuova tecnica, la micro iniezione di un solo spermatozoo nell’ovocito (ICSI – intracytolplasmic sperm injection), sviluppata da un’equipe di Bruxelles. Questa tecnica ha sconvolto il trattamento dell’infertilità maschile e ha generato le prime nascite. La generalizzazione dell’utilizzo di questo metodo ha aumentato la percentuale di fecondazione e di sviluppo degli embrioni: ottenendo un numero più elevato di embrioni con delle migliori probabilità d’impianto e quindi una percentuale di gravidanze molto più elevata. Nei nostri giorni l’ICSI è un’arma indispensabile nell’arsenale terapeutico del trattamento d’infertilità. È una tecnica delicata e sofisticata permettendo migliaia di nascite tutti i giorni, in tutto il mondo.

La chiamiamo

Lasciateci il vostro contatto, vi richiameremo al più presto.

La chiamiamo
Prenda un appuntamento

Con tutta la privacy e senza impegno.

Fissi un appuntamento

Fasi del trattamento

1. Controllo e Stimolazioni Ovariche

Dopo il primo appuntamento medico, la donna inizia il trattamento con farmaci stimolanti l'ovulazione, amministrati con iniezioni sottocutanee. Queste medicine (simile agli ormoni prodotti naturalmente nella donna) stimoleranno le ovaie a produrre più ovociti rispetto al solito.

Lo sviluppo degli ovociti è quindi controllato da esami ed ecografie periodici ed esami del sangue (per valutare i livelli di alcuni ormoni).

Quando il medico ritiene che i follicoli sono sufficientemente sviluppati, prescrive l'iniezione di un altro ormone (Gonadotropina Corionica Umana - hCG), il cui ruolo è quello di innescare il rilascio degli ovociti dai follicoli ovarici.

In questa fase la sincronizzazione ha un ruolo fondamentale: il prelievo degli ovociti (per recuperare ovociti dalle ovaie) dovrà essere fatto da 35 a 36 ore dopo la somministrazione di hCG. È molto importante che le coppie rispettino rigorosamente gli intervalli di tempo indicati dal ginecologo per l'amministrazione delle iniezioni, poiché un errore a questo livello può compromettere l'intero processo del trattamento.

Presso Ferticentro, prendiamo una cura del tutto speciale durante questa fase di processo - il team della nostra clinica accompagnerà i pazienti 24 ore per assicurare che ogni dubbio sia tolto e che i farmaci siano amministrati in modo corretto.

 

2. Prelievo (Pick-up) degli ovociti

Il prelievo degli ovociti avviene sotto monitoraggio ad ultrasuoni e consiste nell'introduzione nella vagina di un ago molto sottile che permetterà la raccolta degli ovociti da ciascuna delle ovaie. Questa operazione viene eseguita sotto sedazione e dura circa 15 minuti. Dal giorno del prelievo degli ovuli, la donna comincia a prendere 2 compresse di progesterone ogni 8 ore, al fine di preparare l'endometrio ad un annidamento sicuro dell'embrione.

Lo stesso giorno del recupero degli ovociti, verrà chiesto al partner di raccogliere lo sperma nella clinica, in modo che possa essere utilizzato subito durante il trattamento (anche se è possibile anche l'uso di sperma congelato). Una volta ottenuto, lo sperma è centrifugato ad alta velocità e sottoposto ad una serie di processi di trattamento al fine di selezionare gli spermatozoi più forti e più vitali.

In situazioni dove non è possibile produrre sperma dalla masturbazione, può essere necessario eseguire una biopsia testicolare per raccogliere lo sperma direttamente dai testicoli.

Dopo il prelievo degli ovociti, gli ovociti sono trattati e trasferiti in speciali terreni di coltura in laboratorio. Più tardi, ogni ovocita maturo sarà microiniettato da un singolo spermatozoo. Dopo questa fase, gli ovociti microiniettati saranno trasferiti in un altro terreno di coltura, portando poi alla formazione degli embrioni.

Il giorno seguente, i nostri embriologi vi chiameranno per informarvi dei risultati della fecondazione e anche per pianificare il trasferimento dell'embrione.

 

3. Trasferimento embrionale

Il giorno del trasferimento dell'embrione, solitamente da due a cinque giorni dopo la fecondazione, gli embrioni (solitamente due) vengono trasferiti nell'utero della donna, dove si possono annidare e dare origine alla gravidanza.

Nel caso in cui ci sono parecchi embrioni di buona qualità per il trasferimento è importante studiare ulteriormente lo sviluppo degli embrioni, e il trasferimento può avvenire il quinto giorno. Presso Ferticentro questa cultura embrionale estesa non ha nessun costo aggiuntivo per la coppia, dato che è una decisione tecnica effettuata solo su ciò che è meglio per ogni singolo caso.

Si consiglia di evitare attività fisica intensa nei 5 giorni successivi al trasferimento dell'embrione. Le donne possono viaggiare in auto o in aereo dopo il trasferimento degli embrioni, ma dovrebbero lasciare che qualcun altro porti i bagagli. Queste precauzioni sono di buon senso comune, poiché non ci sono prove scientifiche che riposarsi dopo il trasferimento dell'embrione possa interferire con il risultato della FIV.

 

4. Crioconservazione degli embrioni

L'eventuale eccedenza degli embrioni vitali che non vengono utilizzati nel trattamento a fresco possono essere congelati e utilizzati durante un ciclo ulteriore (sia perché la coppia che vuole avere un secondo figlio, o se il primo tentativo ha avuto esito negativo); possono essere donati per la ricerca scientifica, possono essere donati ad un'altra coppia o possono essere distrutti, a seconda della decisione della coppia e le condizioni stabilite dalla Legge.

Il test di gravidanza dovrebbe essere fatto 2 settimane dopo il trasferimento dell'embrione. Consigliamo a tutte le donne di procedere ad un test di gravidanza con analisi di sangue come alternativa all'utilizzo di marcatori urinari. Un’analisi di sangue sarà più precisa e fornirà informazioni pertinenti per quanto riguarda il trattamento.

 

Costi del trattamento

Più informazioni

  • Come qualsiasi trattamento medico, la ICSI può causare delle reazioni avverse. Anche se durante i trattamenti eseguiti presso Ferticentro tutte le coppie sono strettamente monitorate dal medico curante (che sarà sempre raggiungibile con cellulare) e se tutte le procedure sono effettuate in conformità alle più severe norme internazionali di sicurezza, è importante che le coppie siano consapevoli del fatto che situazioni meno piacevoli succedono, e che queste, anche se rare, fanno pure parte della pratica medica. Reazioni avverse ai farmaci utilizzati durante i cicli di ICSI non sono frequenti e sono generalmente moderate e transitorie. Le più comuni sono vampate di calore, irritabilità, affaticamento e mal di testa. Queste di solito passano dopo un breve periodo e non sono motivo di allarme. In caso di sintomi persistenti o peggioramento di codesti, si consiglia di contattare il medico di Ferticentro che vi accompagna durante il trattamento; In alcuni rari casi (meno dell'1% delle pazienti) la Sindrome da Iperstimolazione Ovarica può verificarsi: è una reazione eccessiva e potenzialmente pericolosa a causa dei farmaci utilizzati durante la stimolazione ovarica. In queste situazioni c'è un accumulo di liquidi e la formazione di cisti nelle ovaie. I principali sintomi sono: dolore pelvico e/o addominale, nausea, vomito e mancanza di respiro. Si tratta di una reazione che deve essere immediatamente riferita al medico. Nei casi più severi, il trattamento può essere sospeso e un ricovero può essere richiesto. In caso di Sindrome da Iperstimolazione Ovarica dopo il prelievo degli ovociti, non si effettuerà il trasferimento e congeleremo tutti gli embrioni che sono stati ottenuti in modo che il loro successivo impiego sia possibile. È anche possibile congelare tutti gli ovociti ottenuti, con tasso di sopravvivenza eccellente.

Guardi anche

Prenda un appuntamento

Con tutta la privacy e senza impegno.

*Campo obbligatorio

i
Il cognome letto sul modulo ha uno scopo identificativo durante una richiesta di contatto
i
Questa informazione ha uno scopo identificativo.
i
Questa informazione ha uno scopo identificativo.
i
Questa informazione ha uno scopo identificativo.
i
Questa informazione ha uno scopo identificativo.
Tipo di contatto preferito
Allegati
Le informazioni che invierai saranno soggette al trattamento da parte di Ferticentro allo scopo di sviluppare un contratto o di consultare, richiedere o contrarre qualsiasi servizio o prodotto, anche dopo la risoluzione del rapporto precontrattuale o contrattuale, incluso, se del caso, il comunicazioni. Ferticentro tratterà le tue informazioni personali con tutta la riservatezza e la sicurezza, secondo quanto stabilito dalla legislazione che regola la protezione dei dati personali. Puoi ritirare il tuo consenso all'uso dei dati, richiederne la correzione o richiederne l'eliminazione in qualsiasi momento. Per fare questo, dovresti contattarci a protecaodados@ferticentro.pt.
bg image

Stiamo inviando il messaggio

Aspetti ...

bg image

La tua richiesta di consulenza è stata inviata con successo!

In breve sarà contattato dalla Ferticentro per decidere la data.

La chiamiamo

Lasciateci il vostro contatto, vi richiameremo al più presto.

*Campo obbligatorio

i
Il cognome letto sul modulo ha uno scopo identificativo durante una richiesta di contatto
Le informazioni che invierai saranno soggette al trattamento da parte di Ferticentro allo scopo di sviluppare un contratto o di consultare, richiedere o contrarre qualsiasi servizio o prodotto, anche dopo la risoluzione del rapporto precontrattuale o contrattuale, incluso, se del caso, il comunicazioni. Ferticentro tratterà le tue informazioni personali con tutta la riservatezza e la sicurezza, secondo quanto stabilito dalla legislazione che regola la protezione dei dati personali. Puoi ritirare il tuo consenso all'uso dei dati, richiederne la correzione o richiederne l'eliminazione in qualsiasi momento. Per fare questo, dovresti contattarci a protecaodados@ferticentro.pt.
bg image

Stiamo inviando il messaggio

Aspetti ...

bg image

La tua richiesta di consulenza è stata inviata con successo!

In breve sarà contattato dalla Ferticentro per decidere la data.